Link Building: Perchè è Importante E Come Farlo Con Un Basso Budget

Una volta che inizi a condividere un caso di studio sui social media e all'interno delle tue reti, la tua conoscenza dei processi diventa preziosa e in genere non avrai difficoltà a utilizzarli per guadagnare link da pubblicazioni del settore. Le campagne di content marketing basate sui dati sono potenti ma spesso sono relativamente economiche da eseguire nei casi in cui stai semplicemente analizzando i dati di qualcun altro anziché raccoglierli tu stesso. Se non possiedi risorse, puoi guadagnare alcuni ottimi link semplicemente scrivendo un rapporto sui dati e pubblicando un post sul blog, includendo tabelle e grafici. Tuttavia, se sei in grado di farlo, utilizzare un designer per trasformarlo in un'infografica può essere un altro ottimo modo per creare una risorsa collegabile da esportare ai publisher al fine di ottenere link. Almeno un esperto lavora in ogni azienda. Molte aziende hanno più esperti da cui attingere l'esperienza. Gli esperti sono una delle risorse più preziose che possono essere utilizzate da una prospettiva di marketing dei contenuti.

Procediamo con ordine e sta pur sicuro che alla fine di questo post avrò risposto a tutto.
 

marketing

Ma perché hai bisogno di tutte queste tipologie di contenuto per la tua strategia di content marketing? E quali contenuti, nello specifico, fanno parte di ciascuna categoria? Nemmeno mia madre mi chiede tutte queste cose. Per maggiori dettagli su consulente seo (www.francodane.it/) gentilmente visitate il nostro sito. Procediamo con ordine e sta pur sicuro che alla fine di questo post avrò risposto a tutto. A proposito: “Ciao mamma! Allora tu, nel tuo sito e in quello dei clienti, hai bisogno di rendere la vita di chi ti leggerà semplice, leggera, gustosa. I primi contenuti che puoi produrre nei tuoi canali web, quindi, sono contenuti di intrattenimento. E adesso ti chiederai - ti conosco! Perché il marketing, amico mio, non è sempre hard. C’è anche il soft marketing che, credimi, assolve più che bene al suo compito. Ed ecco, in sintesi, alcune tipologie di contenuto che afferiscono a questa prima categoria. I video sono il contenuto che andrai a creare pensando alle persone “visually oriented” oppure a quelle che vogliono vedere il prodotto entrare in azione, o il tuo bel faccino, per convincersi ad acquistare il tuo infoprodotto. Esistono comunque anche tanti altri strumenti che permettono di guardare i volumi di ricerca delle keyword, cercando su Google ne troverete molti. Oltre a guardare i volumi di ricerca delle keyword secche, è molto utile guardare anche le long tail keyword che sono keyword più lunghe e per definizione sono composte da almeno 4 parole. Le long tail keyword hanno dei bassi volumi di ricerca se prese singolarmente ma se vengono sommate nel loro complesso generano dei volumi di traffico molto alti. Un esempio facile di long tail keyword: hotel bologna vicino aeroporto. Di più su francodane (www.francodane.it/chi-sono.html) sulla nostra home page. Anche qui esistono diversi siti che ti permettono di spiare quali sono le keyword migliori dei competitor, alcuni anche molto costosi e per questo motivo per un’analisi più approfondita è sempre meglio rivolgersi a dei professionisti. Attraverso una consulenza SEO e con tutti i vari strumenti che ha a disposizione, sicuramente un’agenzia può fornirvi un servizio completo e affidabile.
 

  1. Creare delle categorie a tema stagionale
  2. 6 - Recuperare backlink non funzionanti
  3. Ascoltare il cliente, conoscere i suoi obiettivi, approfondire il mercato di destinazione
  4. Pubblico obiettivo

Spesso, questi collegamenti interrotti esistono su pagine autorevoli e di alta qualità. La ricerca di collegamenti interrotti è una pratica molto diffusa che funziona sulla premessa di aiutare i webmaster a correggere i link verso pagine non più esistenti o che restituiscono errore fornendo un’alternativa a cui collegarsi. Ad esempio: gestisci un sito che vende test sui prodotti lattiero-caseari e vuoi creare collegamenti alle tue pagine di risorse scientifiche. Un’università nella tua zona ha una pagina web non aggiornata sull’argomento, ma alcuni link esterni non risultano più funzionanti. A questo punto, contatta gentilmente il webmaster per segnalare i link non funzionanti e suggerisci la tua risorsa più recente e aggiornata sull’argomento come alternativa. Il webmaster dell’università, se accetta la tua proposta, modificherà i link esterni inserendo quelli verso il tuo sito. Questo processo può essere ripetuto più e più volte. A volte utilizzi il contenuto esistente come suggerimento per sostituire i collegamenti interrotti, altre volte puoi creare nuovi contenuti appositamente per questo scopo. Quanto tempo occorre per vedere risultati con la Link Building? Altro classico della link building find more strategy: lasciare commenti nei blog. Si tratta quasi sempre di link nofollow (come quelli provenienti dai forum) quindi utili a diversificare i link, ma non performanti per il posizionamento. Se hai un sito di pesca cerca su Google siti sullo stesso argomento che accettino commenti (trovarli è facilissimo, ad esempio scrivendo su Google “pesca commenti” ho trovato in un attimo molti blog che accettano commenti sotto gli articoli). In genere per inserire il commento ti vien chiesto di inserire il nome (che funge da anchor text), il sito web e la mail. Quindi come sito web scrivi l’url del sito, come nome scrivi il tuo nome o un nome di fantasia. Poi scrivi un commento. Non un semplice “bravo bel lavoro”, ma qualcosa di costruttivo, che magari aggiunge qualcosa all’articolo, oppure una domanda. 3. scrivere un commento appropriato ti potrà anche far scambiare due battute con il proprietario del blog, ottenendo magari anche la possibilità di fare guest posting e link building più efficace (vedi più avanti la sezione sui guest post).

Cos'è il content marketing?

Oggi la sfida di ogni impresa passa dal web. Sapersi muovere, ma soprattutto promuovere, su internet fa la differenza nella competizione con la concorrenza e nell'acquisizione di nuovi clienti. Ma acquisire clienti non è facile, con la moltitudine delle offerte concorrenti che possiamo incontrare. Diventa allora fondamentale catturare l'attenzione e l'interesse del possibile cliente offrendo dei contenuti digitali di qualità in grado di attrarre il visitatore, educarlo sul prodotto, fornire approfondimenti, spiegazioni pertinenti, magari intrattenerlo anche in modo divertente. In breve, il content marketing si occupa proprio di questo tipo di contenuti. Perché tutto parte dai contenuti. Ma andiamo con ordine. Cos'è il content marketing? La commercializzazione dei contenuti, per dirlo in italiano, è la creazione di contenuti capaci di attirare i clienti, catturando l'attenzione dei navigatori interessati ad essi. Il contenuto di qualità, che possa dare un valore per il navigatore, punta ad obiettivi quali l'educazione, la spiegazione, il divertimento e l'informazione dei lettori. Qualsiasi cosa di digitale che rappresenti un valore per il navigatore. Questo effetto moltiplicatore, aumenta la visibilità e le possibilità di contatto. Il tutto ovviamente legato al settore in cui si opera, ai prodotti o ai servizi che, alla fine, si vogliono commercializzare.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15

Comments on “Link Building: Perchè è Importante E Come Farlo Con Un Basso Budget”

Leave a Reply

Gravatar